Lago Balaton - città: Balatonalmádi, Balatonföldvár

BALATONALMÁDI

Balatonalmádi

A 112 km dalla capitale, percorrendo l’autostrada M7 si giunge a Balatonalmádi. Distrutto dai Turchi, il comune ha ripreso un notevole sviluppo a partire dall'ultimo decennio del 1800, arrivando ad incorporare il territorio del più antico villaggio di Vörösberény. Ora, è divenuta una popolare stazione balneare. A buona ragione, sono state fatte valere le caratteristiche del luogo: la spiaggia più grande della riva nord del Balaton, con notevoli strutture sportive; gli edifici di colore rosso, costruiti con pietra calcarea permiana, e le particolari costruzioni in legno denominate "tende d’aria". Altrettanto particolare è la cappella della chiesa cattolica costruita negli anni trenta, decorata, ad opera dell’artista Károly Lotz, con un mosaico dorato di Venezia che originariamente ornava una cappella del Castello di Buda andata distrutta.

BALATONFÖLDVÁR

Il porto di Balatonföldvár

Percorrendo dalla capitale circa 122 km sull’autostrada M7, si giunge a Balatonföldvár. Con i suoi bellissimi parchi, un centro urbano strutturato e ben arredato e il porto straordinariamente bello, fanno di Balatonföldvár la località di villeggiatura meglio attrezzata e rinomata della sponda meridionale del lago. Dal Belvedere, alto 20 metri, si apre un bellissimo panorama sul lago. A 4 km da Balatonföldvár si trova la chiesa cattolica di Köröshegy, costruita nella 2^ metà del ‘400 in stile tardo gotico, è stata restaurata verso la fine degli anni ‘60. In estate nella chiesa si organizzano concerti d’organo e di musica da camera.

Joomla SEF URLs by Artio